stiamo ancora scegliendo il colore... si accettano consigli

 

E’ un po’ che non aggiorno il blog a causa del grande fermento che stiamo vivendo sia nella nostra cantina che nel nostro territorio.  E’ anche cambiata la piattaforma intanto e tiscali ha rinnovato la grafica.

Da un lato, ci stiamo dando da fare come matti in cantina per arrivare pronti alla nuova stagione turistica.  Come al solito il lavoro è tanto e sembra sempre che il tempo sia infinito, ma ormai siamo a marzo e c’è solo un mese o poco più prima di “aprire” le porte.  Ho già presentato in un post precedente i nuovi cartelli che raccontano ai bambini (e volendo anche ai grandi) come nasce il vino.  Ora stiamo lavorando sodo per completare la nostra zona espositiva.    Intanto stiamo dandoci da fare per contattare strutture turistiche e agenzie, per far conoscere sempre di più la nostra azienda come meta enoturistica. 

Anche il territorio è in fermento già da diversi mesi e questo ci porta ad un’intensa attività di incontri e colloqui con colleghi e tanti altri.   Da un lato c’è la questione della modifica del Disciplinare DOC, che purtroppo sta creando attriti e aspre polemiche, a causa forse della mancanza di saggezza nel gestire una trasformazione così delicata. 

L’argomento più interessante di cui vorrei parlare è invece uno molto meno amaro, anzi bellissimo.  Abbiamo fatto nascere con altri viticoltori e non solo (per ora siamo 18 ) una nuova e bella associazione, che abbiamo deciso di chiamare InBolgheri, proprio per sottolineare con quell’”IN” il legame strettissimo che abbiamo col territorio.  Siamo aziende agricole del comune di Castagneto (Bolgheri, perché i nostri prodotti, vino in testa, legano a questo nome la loro notorietà; Bolgheri è una frazione del Comune) la maggior parte di vino, ma molti producono anche olio, frutti e ortaggi .

Perché la nascita di una nuova associazione?  Nel titolo l’ho chiamata l’associazione “del pensare e del fare” proprio perché questi sono i nostri intenti.  InBolgheri nasce come un laboratorio di idee, che vogliono essere molto pratiche, fra aziende agricole di media e piccola dimensione, tutte accumunate da una gestione famigliare diretta, tutte con la voglia e la necessità di rapportarsi il più possibile con i colleghi e col territorio.   Anche la gestione di InBolgheri è molto diretta: siamo noi che a turno ci occupiamo di svolgere le attività pratiche, di incontrare la gente, di organizzare manifestazioni, ecc…  Molto faticoso ma anche molto puntato al sodo.

Non la vogliamo far nascere come qualcosa “contro”, ma inevitabilmente se si sente la necessità di far nascere qualcosa di nuovo, significa che è necessario colmare un vuoto; cioé qualcosa manca.  Tuttavia vogliamo sublimare la critica con la proposta di nuove idee, sostituire l’immobilismo con l’attività e la chiusura con l’apertura.  Tutto molto ambizioso, ma l’età media dei nostri associati è intorno ai 30-40 anni. 

stiamo ancora scegliendo il colore del logo… si accettano consigli

Commenti



1 Commento

  1.    en la sevilla turistica on 19 Aprile 2013 09:40

    en la sevilla turistica…

    InBolgheri associazione del pensare e del fare : Guado al Melo Blog…

Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio)

Sito web

Speak your mind

Codice di sicurezza:

  • Contatore

    282014 visitatori